TEATRO ROMANO

Minturno_Via-Appia

 

Minturno, insieme alle città di Ausona, Sinuessa, Suessa e Vescia, faceva parte della Pentapoli Aurunca. Il territorio sorge presso il fiume Garigliano, al confine tra Lazio e Campania. Tito Livio scrisse che la città aurunca si schierò contro Roma intorno al 500 a.C. Fu cosi ché la Pentapoli fu distrutta e delle cinque città restarono solo Minturno, Sinuessa (oggi Mondragone) e Suessa (oggi Sessa Aurunca).

Della vecchia città romana, a Minturno, ci sono ancora i segni. Tra i resti archeologici ritroviamo le fondazioni del Capitolium, l’acquedotto e il maestoso Teatro.

 

minturno-teatro-ext

 

Costruito verso il I secolo d.C. , ospita oltre 4.000 spettatori. Il teatro, ad oggi ancora in uso, presenta anche un Museo che accoglie numerosi reperti dell’epoca. Particolari architettonici in pietra calcarea, sono presenti ancora oggi e, insieme con la struttura antica ben conservata, rievocano una magia che meriterebbe applausi anche senza gli attori sulla scena.

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *